20 Maggio 2019

Città, recuperare qualità della vita

21 febbraio 2013 - "Per una nuova qualità dell´abitare a Napoli" è il titolo del convegno d´apertura del "MEETIN", meeting immobiliare di Napoli organizzato dalla Borsa Immobiliare di Napoli, in collaborazione con associazioni di categoria e federazioni degli agenti immobiliari. L´incontro si è svolto oggi alle 10.30 nella sala Parlamentino della Camera di Commercio di Napoli, alla presenza di esponenti del mondo accademico ed istituzionale. Durante il convegno è stato presentato il progetto vincitore della Borsa di Studio istituita da Fiaip alla memoria di Giancarlo Sodero, che ha premiato un lavoro effettuato da dottorandi di ricerca in Progettazione Urbana e Urbanistica presso l´Università Federico II di Napoli. Il dibattito, moderato da Mario Condò de Satriano, Presidente del Centro Studi Nazionale Fiaip, ha analizzato da prospettive diverse il tema del vivere urbano, sottolineando la necessità di ridisegnare le logiche che regolano l´offerta di edilizia residenziale al fine di recuperare la qualità della vita in città. «Riflettere oggi su questo rapporto - spiega Condò de Satriano - significa interrogarsi sui modi di pianificare la nuova edilizia residenziale, sia essa pubblica, privata o convenzionata, e la riqualificazione sostenibile di quella esistente, in una logica, sempre più attuale, anche a seguito dell´arresto della crescita demografica, del contenimento del consumo di suolo». Una riflessione, quella sulle logiche dell´edilizia residenziale, resa necessaria dalle forti criticità manifestate negli ultimi anni dal settore. «La crisi del mercato immobiliare è parte di una crisi più profonda che è quella delle costruzioni - spiega Mario Losasso, Direttore del dipartimento di Architettura Università di Napoli Federico II - in un paese in cui a fronte di 29 milioni di abitazioni se ne producono ex-novo solo poche centinaia di migliaia, con una domanda sociale che rimane alta ed il mercato sempre più incapace di rispondere in maniera adeguata». Fortemente critico lo stato dell´edilizia residenziale pubblica, patrimonio sul quale è necessario tornare a lavorare, in una prospettiva che sia strategica e non episodica, come spiega Carmine Piscopo, assessore alle Politiche urbane del Comune di Napoli. «Il patrimonio residenziale pubblico e non pubblico non può vivere solo di manutenzione ed emergenza - spiega Piscopo - ma deve vivere di un progetto strategico che coinvolga le istituzioni, le università e tutti gli enti che partecipano alla sorti del settore». Proprio sul ruolo della ricerca universitaria in una prospettiva di ridefinizione delle logiche del vivere urbano si è concentrato l´intervento di Augusto Vitale, docente di Tecnologia dell´Architettura e coordinatore del gruppo di ricerca dell´Università di Napoli Federico II presso il Centro Studi Fiaip. «In sede di studio e ricerca è importante definire nuovi strumenti d´intervento sul patrimonio residenziale - spiega Vitale - che tengano conto dell´emergere di fenomeni demografici, economici, sociali così come della forte domanda di riqualificazione e di sostenibilità ambientale. Cambiamenti profondi che hanno trasformato la domanda abitativa da quantitativa a qualitativa». Il professor Vitale ha quindi introdotto la presentazione di quattro relazioni sul tema dell´abitare a Napoli: Urbanistica e mercato immobiliare residenziale nel comune di Napoli, curata da Michelangelo Russo, Docente di Urbanistica e Pianificazione Università Federico II; Analisi e valutazione delle potenzialità insediative a carattere residenziale nel quadro delle regole di trasformazione urbanistica a Napoli, illustrato da Ottavia Gambardella, dottoranda di ricerca in Progettazione Urbana e Urbanistica, Università di Napoli Federico II, vincitrice della Borsa di Studio Sodero finanziata da Fiaip; L´innovazione tecnologica nella riqualificazione del patrimonio immobiliare, curata da Sergio Russo Ermolli, docente di Tecnologia dell´Architettura, Università di Napoli Federico II; Valori immobiliari e valutazioni del mercato, curata da Luigi Fusco Girard, docente di Estimo Urbano Università di Napoli Federico II.


Fonte: immobilnews.it

siti web miludasite